Nicola Villani incontra Leonardo Frigerio

Engine Special con Nicola VIllani

Sunday, 2 June 2024 - 24 minutes

Il creatore della Effeffe Berlinetta. Quando le auto esprimevano una forte personalità.

“Chi è al volante torna protagonista” è, infatti, il messaggio che la Effeffe Berlinetta, la prima delle loro creazioni, vuole trasmettere. “Un’auto sincera, semplice nella guida, che possa comunicare al pilota ogni sensazione, permettendogli di imparare ogni volta che si mette al volante”, ci spiega Leonardo.

Negli anni settanta, con le prime paghette, compravo Autosprint”, rivela Leonardo. “Io e mio fratello seguivamo il Campionato Europeo Turismo più che la Formula 1. Ci correvano i nostri eroi e così anche noi, un giorno, abbiamo scelto di imitarli”.

Prima al volante di vetture storiche, poi moderne, Leonardo e Vittorio si sono così lanciati nel mondo delle corse. Fu questa l’occasione per incontrare chi, le auto, le costruiva. E non lo faceva solo per andare forte, ma prima di tutto per piacere.

Abbiamo sempre corso mossi dalla passione. In quel mondo è poi nato l’amore per le Alfa Romeo da Competizione e per l’artigianato italiano”.

Una passione troppo forte per rimanere un’idea, tanto che, conclusa l’esperienza in pista, nei fratelli Frigerio nasce il desiderio di realizzare una Gran Turismo.

L’idea era quella di costruire una vettura secondo i canoni seguiti negli anni 50. In quegli anni era comune realizzare una macchina anche solo per una corsa fuori porta”.

Siamo partiti con poco. Una meccanica Alfa Romeo, posizionata per terra e quattro tubi per tenerla assieme”, ci spiega Leonardo.

Grazie all’aiuto di un artigiano abbiamo poi battuto una prima carrozzeria. Poi ci siamo dedicati a qualche render fatto a computer ma, lasciatemelo dire, i mezzi digitali sono stati un disastro…”

Subscribe to this podcast